Pilota droni, questo è il futuro.

Il futuro è volare stando comodi a casa

(non so se è un bene o un male, però mi piace)

pilota droni, il futuro

siamo nell'era del comando in remoto

Pilota droni, perchè. Una mia passione, e penso anche di tanti altri, è stata sempre quella di poter volare e con la testa tra le nuvole ci sto già abbastanza anche adesso. Un sistema di questi, senza necessariamente staccare i piedi da terra, sono i droni, denominati APR (Aerei a pilotaggio remoto) che consentono una meravigliosa vista dall'alto senza per questo dover rischiare nulla. Certo, l'emozione è direttamente proporzionale al grado di realtà che si vive.

i vari utilizzi del drone

Purtroppo al giorno d'oggi la parola drone viene molto più associata ai giocattoli (o mezzi di distruzione) vista poi la diffusione ma sono mezzi professionali con un valore ben più elevato. Neanche a farlo apposta nascono prima dall'industria bellica per riflettersi poi sul mercato civile, dove per fortuna sono utilizzati per scopi assai più onorevoli.

Monitoraggio in aree critiche, in missioni di ricerca, geomapping, agricoltura e ora si sta pensando al loro impiego nel trasporto e la consegna (più o meno lo si sta già facendo), questi sono gli impeghi in campo civile. In campo bellico uccidono, in campo civile per fortuna salvano.

L'impiego diventa sempre più usuale e nei settori più disparati ed è qui che nasce una nuova figura professionale : il pilota droni, figura che sta acquisendo sempre più valore nell'era digitale.

Ma farsi male e far male con questi nuovi apparati è un attimo e direi che sia più che giusto essere a conoscenza delle normative vigenti, non è quindi tanto fuori luogo l'essere obbligati a prendere un'abilitazione a riguardo. Non trattandosi più di giocattoli ma di veri e propri veicoli che raggiungono anche notevoli altitudini, aumentano considerevolmente il traffico aereo costituendo un pericolo per persone e altri aerei.